ItalianoEnglish

Storia

Dal 1940 la famiglia Ambrosini seleziona la carne migliore.
È la passione verso l’alimentazione sana, fatta di attenzione ai dettagli, che porta Rosina e il marito Pietro ad aprire una piccola macelleria a Bagnatica, un paese vicino a Bergamo. Volevano servire alla clientela la stessa qualità di carne che pretendevano per la loro famiglia. Così, di cliente in cliente, la voce su quanto gli Ambrosini fossero abili nel valutare e selezionare le parti migliori di un animale si spande in tutta la Lombardia.
Arrivano gli anni della ricostruzione e del successivo boom economico. E la Macelleria Ambrosini, gestita dalla figlia di Rosina e Pietro, Lucia, insieme al marito Carlo, diventa meta di chi cerca la migliore qualità di carne disponibile.
La stessa passione anima oggi i loro eredi. I quali, hanno saputo trasformare una piccola macelleria in un’impresa industriale di altissimo livello senza dimenticare il monito dei nonni. Così, con la marca Famiglia Ambrosini, sigillano con il proprio nome carni selezionate con maniacale cura. Perché, ancora oggi, per i fratelli Ambrosini chiunque deve avere la certezza di portare sulla propria tavola carne buona, sana, alimentata correttamente, certificata, selezionata e lavorata nella migliore tradizione macellaia italiana.